Fonopoli: dopo anni di ritardi forse si parte nel 2008 - La città che verrà


Se ne parla da anni come una leggenda. Nell’ottobre 2005 era stato anche annunciato il via libera dei cantieri per la metà del 2006 e la loro conclusione per il 2009. Di Fonopoli, però, ancora non si è visto che il progetto. Tutto è bloccato e così la Capitale aspetta da anni di vedere la posa della prima pietra di quella struttura che dovrebbe diventare il punto di riferimento per i tanti giovani romani, e non, che la musica non solo l’ascoltano, ma la creano.

Ora, però, per la grande casa della musica ideata da Renato Zero sembra essere arrivato il momento giusto. L’annunciato incontro odierno tra il cantautore romano e l’architetto Tommaso Valle, già creatore della nuova Fiera di Roma, dovrebbe produrre infatti il via libera finale al progetto di Fonopoli. Ultimo passo prima dei cantieri sarebbe un breve ritorno al Comune per l’ok definitivo tramite la valutazione d’impatto ambientale ed il finanziamento già in corso d’opera.

I tempi per l’arrivo delle ruspe ancora non sono noti. Si sa che dall’avvio dei lavori all’apertura al pubblico bisognerà attendere tre anni. E’ quindi presumibile che per il 2010-11 tutto potrebbe essere pronto. Fonopoli sorgerà sulla collina della Muratela, all’interno del “Millenium project”, un progetto di cui parleremo domani su 06blog che prevede la riqualificazione dell’area e la costruzione di un grattacielo di 130 metri, uffici, case oltre che la stesso progetto di Zero. Una volta finita Fonopoli ospiterà due teatri, uno all’interno da 4000 posti, ed uno all’esterno da 1500. E poi sale da registrazione, prova, e spazi dedicati alla danza, al cinema ed alla prosa.

Segue una galleria di immagini di Fonopoli

teatro esterno

Le immagini della casa della musica voluta da Renato Zero
teatro esterno
la localizzazione di Fonopoli alla Muratella
facciata principale
Fianco
Interni
Visione prospettica

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: