Ecosistema 2008: Roma città a misura di bimbo

Sono stati resi noti i risultati di "Ecosistema bambino 2008", l'annuale rapporto di Legambiente sulla vivibilità delle città dal punto di vista dei bambini. In testa alla classifica si conferma Torino, che bissa così il primato del 2007; segue a breve distanza Roma, in compagnia di Ravenna e Modena. Le prime quattro si mostrano molto sensibili alle esigenze dell'infanzia, sebbene non brillino rispetto alle realtà scandinave e tedesca. Una città ideale per i piccoli, in Italia, ancora non esiste, come spiega il direttore generale di Legambiente, Rossella Muroni: "Forse bisognerebbe inventarla. Oppure farla inventare direttamente ai più piccoli, visto che gli adulti hanno dimostrato di non essere in grado, o quantomeno di essere distratti da altre faccende".

I parametri dello studio sono tanti ed eterogenei. Si va dagli strumenti di coinvolgimento messi in campo dalle amministrazioni - cioè consulte giovanili, consigli comunali dei ragazzi, incontri e occasioni di confronto con le istituzioni- al funzionamento di strutture e uffici dedicati ai giovani, alla quantità e qualità dell'offerta culturale. In base a questi indicatori "il luogo a misura di bimbo sarebbe in Emilia Romagna, perché è la regione che ha saputo più di tutte coordinare i servizi con gli strumenti di partecipazione, ma avrebbe gli uffici a Torino. Le attività si svolgerebbero a Roma e infine le energie per affrontare il lavoro con il contributo dei più piccoli sarebbero a Caltanisetta".

fonte | corriere.it

  • shares
  • Mail