RomaFamiglia: on line per la famiglia 2.0 di Roma Capitale

Una mappa on line con una georeferenziazione documentata e in costante aggiornamento dei servizi territorialmente attivi per le famiglie, trasformata per Natale anche in applicazione per smartphone e tablet, un sito realizzato con il contributo della Direzione RAI Nuovi Media, e un call center gratuito ‘Chiama Famiglia’ (800.358.999) attivo dalle 11 alle 21, per accrescere informazione e interazione, in seguito anche una card per le agevolazioni culturali. Roma Capitale pensa alle esigenze della famiglia 2.0 mettendo in campo ‘RomaFamiglia’.

L'Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, Gianluigi De Palo, e il cattolico non rassegnato Gigi, presenta il nuovo progetto di informazione (anche nel video dopo il salto), che mette la famiglia al centro dell’azione amministrativa, per facilitare l’accesso a tutti quei servizi a ‘dimensione’ familiare, offerti da pubblici e privati a 1 milione e 300 mila famiglie romane.

Il Campidoglio che provvede alla famiglia, con il quoziente familiare e le agevolazioni per gli asili nido (blocco tariffe, iscrizioni online), oltre al sito, la mappa interattiva, il numero verde e la futura applicazione per ridurre le difficoltà di accesso ai servizi , con il progetto 'Roma Famiglia' prevede anche una card con sconti sulla “spesa culturale”, ancora in fase di studio per essere operativa tra novembre e gennaio, e consentire alle "circa 123 mila famiglie, con figli minori di 18 anni”, di andare al cinema, nei musei e negli impianti sportivi, nonostante la crisi.

«Insomma, la famiglia diventa 2.0. Grazie a ‘RomaFamiglia’ e a questo nuovo modo di concepire il sociale e gli strumenti di comunicazione, avremo inoltre l’opportunità di procedere alla raccolta e all’analisi statistica relativa alle richieste delle famiglie, al fine di realizzare un monitoraggio dei bisogni emergenti. Solo in questo modo potremo indirizzare l’attenzione istituzionale nei riguardi dei reali bisogni dei nuclei familiari, cercando di ricalibrare il welfare con soluzioni condivise sempre più a ‘misura di famiglia’. È soltanto una questione di volontà politica. Ce lo chiedono, con forza crescente, tutte le famiglie di Roma. Noi restiamo convinti che il Bene della famiglia è il bene del Paese» Conclude De Palo.

  • shares
  • Mail