Depuratore Acea: Ecoblog smuove le acque, Tognazzi e Alemanno rispondono su Twittter

inquinamento tevere

Tutto è cominciato grazie ad un articolo dei nostri validi colleghi di Ecoblog.it, non certo nuovi a certe indagini e denunce.

Ci sono tre indagati con l’accusa di frode di forniture pubbliche ed inquinamento, per l’impianto di depurazione Acea Ato2 di Roma Nord, una delle società più grandi in Europa e che gestisce il servizio idrico integrato per 4 milioni di abitanti in 112 Comuni diversi.

Non solo, la vera notizia non è certo l'inquinamento del Tevere, che a Roma i cittadini ritengono "letale" da almeno mezzo secolo, quanto il rovescio della medaglia, cioé i presunti tentativi di bonifica:

In merito all’accusa di frode nelle forniture pubbliche la parte lesa sono proprio i cittadini: i contributi richiesti in bolletta per le bonifiche infatti non sono mai stati utilizzati adeguatamente.

Le reazioni al pezzo sono state ovviamente immediate, merito soprattutto della viralità social che permette di interloquire direttamente. E Twitter in particolare ha dimostrato ancora una volta come i social network non siano solo un passatempo, anzi.

Prima Ricky Tognazzi, che vive a Malagrotta e quindi ha molto a cuore le tematiche ambientali, ha proposto una class action di cittadini.


Quindi il sindaco Alemanno, che bisogna ammettere è sempre molto pronto sul web, sollecitato, ha accettato la proposta.


Ecco i tweets che fanno notizia. Il Comune di Roma si dovrebbe quindi costituire parte civile al processo a carico dei tre responsabili dell’impianto di depurazione acque Acea Ato2.

Come scrive il bravo autore della piccola impresa via Ecoblog, Andrea Spinelli Barrile:

"sia a livello politico che civico, la costituzione di parte civile ad opera del Comune di Roma nel processo che verrà darebbe più forza alla richiesta di verità e giustizia sul depuratore Acea Ato2 sequestrato dalla Procura di Roma, riavvicina molto la cittadinanza alle istituzioni che, con un gesto semplice e doveroso, non farebbero altro che tutelare gli interessi della collettività".

Foto by Pasquino

  • shares
  • Mail