Blocco Tir. Difficile il ritorno alla normalità

Dopo tre giorni di protesta, Roma tira un sospiro di sollievo. Si è sbloccato infatti il braccio di ferro tra governo e autotrasportatori: le principali associazioni di categoria, al termine di un lungo incontro a palazzo Chigi, hanno sospeso il fermo che ha di fatto paralizzato l'Italia, rimasta quasi a secco di carburante e generi alimentari di prima necessità.

I disagi per i cittadini, comunque, continueranno: per tornare alla normalità e ad un servizio efficiente ci vorranno non meno di 48 ore per quanto riguarda benzina e gasolio e una settimana, secondo la Coldiretti, per la distribuzione dei generi alimentari.

Si va dunque verso la fine dei disagi, ma quanto è costato il blocco dei tir alla collettività? I conti arriveranno nei prossimi giorni, ma già qualcuno avanza delle cifre. Secondo Federdistribuzione, l'associazione che raggruppa la maggioranza delle imprese della grande distribuzione organizzata, i danni sono superiori ai 2 miliardi di euro, 800 milioni solo considerando i prodotti alimentari non venduti o buttati per raggiunta data di scadenza, il resto per la merce bloccata nei depositi e rimasta invenduta. Su chi verranno scaricati questi costi non è difficile intuirlo.

Via | Rainews24.it

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: