Sgominata gang di rapinatori a Roma Nord

Si arrampicavano sulle tubature, sorprendevano le vittime nel sonno puntando loro un forte fascio di luce negli occhi, quindi le rapinavano con ferocia cinematografica; a uno sventurato imprenditore amputarono addirittura un dito perché non aveva con sé la chiave della cassaforte. Una banda composta da due albanesi, specializzatisi nella zona nord della Capitale, è stata finalmente arrestata ieri, a seguito delle indagini su tre episodi avvenuti a fine novembre. Un particolare che gli investigatori non si sono lasciati scappare, è che la coppia nel corso dei misfatti diceva alle vittime di provenire dalla Romania.

I due, di 19 e 23 anni, sono stati arrestati mentre erano in compagnia di altrettante ragazze. Successivi controlli hanno evidenziato che le giovani venivano obbligate a prostituirsi con la forza, e che una di esse è stata in passato presa a calci per abortire al sesto mese di gravidanza, e obbligata a seppellire il feto lungo la via aurelia.

fonte | metronews.it

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: