Il Festival Internazionale del Film di Roma 2012 riporta in strada la Linea Cinema 'scontata'

Aspettando il mare (V ožidanii morja) di Bakhtiar Khudojnazarov, e la prima mondiale fuori concorso che il 9 novembre apre la settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, Una pistola in ogni mano (Una pistola en cada mano) del catalano Cesc Gay che la chiude il 17 novembre, il "red carpet" ideato da Dante Ferretti, Quentin Tarantino (speriamo vestito da pistolero per presentare Django) e i vip che lo calpesteranno, gli aspiranti al Marc'Aurelio d'Oro e tutti i film proiettati nelle sale del festival (Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio, Salacinema LOTTO,Salacinema 2, Auditorium MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, cinema Multisala Barberini, Casa Alice), in parecchi aspettiamo anche la Linea Cinema che provvederà ad agevolare il trasporto e le tariffe per tutta la durata dell'evento.

Atac, ecomobility partner della kermesse, riporta in strada la linea circolare con capolinea unico all'Auditorium Parco della Musica (viale de Coubertin) e fermate in via Flaminia, piazzale Flaminio (piazza del Popolo/Metro A), viale San Paolo del Brasile (Villa Borghese), Porta Pinciana, via Veneto, piazza Barberini (Metro A) e ritorno, in funzione con mezzi rigorosamente elettrici per tutta la durata del Festival, dal 9 al 17 novembre 2011, dalle 8 del mattino alle 2 di notte. Per i possessori di abbonamento Metrebus, Metrebus Card e BIT (biglietto integrato a tempo), è previsto anche uno sconto del 10% sugli ingressi al Festival, che si aggiunge alle altre speciali agevolazioni previste per questa edizione.

Oltre ad un collegamento dedicato e uno speciale riguardo per i suoi abbonati, Atac assicurerà la sua presenza all'ingresso del Villaggio del Festival, con una biglietteria mobile attiva dalle 11 alle 22, per ricaricare abbonamenti, acquistare i biglietti per il trasporto pubblico, i ticket per la sosta, le mappe del trasporto integrato della capitale, i biglietti dei servizi turistici e quelli per “110 Open” e “Archeobus”.

Ancora prima, è l'allestimento del Festival a chiudere al traffico viale De Goubertin, nel tratto compreso con via Argentina e via Gran Bretagna, sin dal 24 ottobre, deviando il percorso delle linee 53, 217, 233 e 910.

  • shares
  • Mail