Veltroni resterà sindaco fino a quando diventerà candidato premier

Walter Veltroni resterà sindaco di Roma fino al momento in cui diventerà candidato premier per il Centro-Sinistra. Ovvero, fino ad una data indefinita che potrebbe andare dai sei mesi che precedono la fine naturale della legislatrura, tra circa tre anni e mezzo, al momento di un'eventuale caduta anticipata del Governo Prodi. A chiarirlo è stato lo stesso sindaco di roma durante un'intervista per il prossimo numero dell'Espresso, in edicola domani.

Come previsto, dunque, l'attuale primo cittadino della Capitale non abbandonerà il Campidoglio fino ad eventuali e reali incompatibilità istituzionali. Cosa oggi esclusa visto che la carica di segretario di un partito non è incompatibile con quella di sindaco. Tutto resta legato alal durata di Prodi e sembra di capire che il destino di Veltroni si incrocierà anche con quello di Fini. Il leader di An, infatti, non ha mai nascosto le sue ambizioni nazionali lasciando capire, però, che potrebbe interessanrsi anche al Campidoglio. Ma se Prodi cade in anticipo ed all'imporvviso Fini sceglierà di correre per il Governo o per il Campidoglio?

Fini non avrebbe tempo di scegliere la strategia con calma. Senza contare che dovrà andare in porto anche la di ricomposizione politca con Berlusconi, cosa al momento esclusa.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: