Menù etnico, sospeso nelle scuole il pranzo romeno

L’emergenza romena arriva fin dentro le mese delle scuole dove, da appena un mese è partito il progetto gastronomico “Saperi e sapori”. L’iniziativa prevede che ogni trenta giorni ai bimbi venga servito un piatto etnico.

Lo scorso mese è toccato alle specialità del Bangladesh e a novembre nelle mense sarebbero dovuti arrivare il sarmale (involtini di riso e carne con foglie di cavolo), sformato di patate e wurstel e, a chiudere, torta di noci al cioccolato: tutte prelibatezze della cucina romena. Ma il Comune ci ha ripensato è ha deciso di sospendere l’iniziativa.

E Fabio Sabbatani Schiuma, portavoce romano de La Destra, attacca:

Questo mese il menu etnico è rumeno ci sentiamo anche offesi per il pessimo gusto vista la concomitanza dei recenti agghiaccianti avvenimenti. Abbiamo ricevuto diverse proteste di genitori infuriati.

Ma l’assessore alla Scuola assicura che d´ora in poi i bambini potranno scegliere tra cucina italiana ed etnica, nei giorni della sperimentazione. Di menu romeno se ne parlerà, forse, a dicembre…

Via | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: