La Tana della Lupa: ri-sepolti

juve roma 4 a 1

La Juventus passeggia sulla Roma per la seconda (se non terza) volta consecutiva. In mezzo ci sono state almeno due rifondazioni giallorosse. E non è cambiato proprio nulla. Anzi, a ben guardare siamo ancora più in basso.

I bianconeri nemmeno schierano la migliore formazione, in vista della Champions, ma la squadra di Roma abbandona Zeman al suo destino. In pochi minuti la pratica è chiusa. Gli olé dei tifosi juventini accompagnano la totale umiliazione.

Come sempre, a mente fresca (?), provo a fare un po' di ordine. Riavvolgendo il nastro di questi ultimi tristi tempi, ci accorgiamo che dopo il tramonto della vecchia società, non abbiamo ben capito il progetto di quella nuova.

O meglio, ci sono degli evidenti paradossi che dimostrano una profonda incertezza. Tanti giocatori nuovi, ma nessun campione vero. Grande svendita quest'anno, ma anche di tanti ragazzi su cui si aveva scommesso. Il problema è che i nuovi sostituti non sembrano molto migliori, anzi...

A questo punto dobbiamo cercare di capire chi si occupa della "progettazione" AS Roma. Certe scelte non sono comprensibili. Si parla di "tabula rasa", di grande cambiamento, di nuova "era". E posso pure capire il tentativo coraggioso (ma un po' scellerato di Luis Enrique), ma poi si ritorna a...Zeman! Con tutto quello che significa ri-prendere il boemo. Gli americani non possono fare finta di non sapere. Soprattutto perché c'è Baldini. Il che mi fa ribadire che c'è il sospetto di una strategia un po' contorta.

Poi. Continuo a sentire in giro da due anni che la rosa non è adatta ai nostri tecnici, ma chi sceglie i giocatori? Sabatini senza consultare l'allenatore? Sarebbe gravissimo.

Possibile che abbiamo sempre gli stessi problemi, nelle stesse zone del campo? E' il secondo anno in fotocopia che la Roma parte già in ritardo. E dobbiamo aspettare, avere pazienza. Ma allora tanto valeva tenere tutta la vecchia squadra.

Dal mio punto di vista la stagione è finita dopo il pareggio con la Sampdoria. Un vero fallimento. Ora però non vorrei nemmeno cominciare la tarantella appena scorsa. Non credo che pensare all'ennesima, prossima, nuova Roma sarebbe "sano".

Perciò vediamo cosa succede con estremo distacco. Altro che "carnet", "hall of fame" o altre belle iniziative. Per me questa società ha fatto letteralmente schifo. Inutile nasconderlo. Non gli regalo altri soldi, per ora.

Credo che se lasciano lavorare Zeman faremo sicuri passi avanti, almeno nel gioco e nella valorizzazione dei giovani. Ma questo significa lasciargli usare quasi la Primavera. Sia chiaro. E dimentichiamoci partite della vita contro i nemici di sempre. Quindi a fine stagione sarebbe il caso di rivedere l'assetto societario. Pretendendo dignitose dimissioni da chi avrà definitivamente fallito.

voti e pagelle

Stekelenburg 4,5: si conferma una mezza pippa. E' complice del primo e del terzo gol della Juve, nella ripresa fa qualche miracolo (più per generosità bianconera che altro) e infine chiude da birillo contro Giovinco. Bluff.

Taddei 3 L'alternativa a Piris, questo povero brasiliano spompato, è mandato al massacro. Fallo inutile da cui nasce il gol di Pirlo. Non la struscia mai. Passa a sinistra e si fa irridire nel finale da Barzagli, capito? Fulmine Barzagli...

Burdisso 4: Facciamo a capirci. Costruiamo zemanlandia partendo dall'inamovibile Burdisso? State scherzando, vero? E' l'anti-fuorigioco.

Castan 4,5 sempre il meno peggio dietro. Ma da solo cosa può fare? Il portiere? Appunto...

Balzaretti 4,5: malato, stravolto. Inutile. Esce tardi per Marquinhos 5.5 ancora una volta si ritrova terzino e almeno rispetta i dettami di Zeman, proponendosi sempre.

De Rossi 4 Male. "Avulso" e svogliato. Pirlo gli ha copiato la barba, lui vorrebbe copiargli la squadra.

Tachtsidis 3,5 Un vecchino al parco. Esce per Perrotta 6 migliore in campo, la dice lunga

Florenzi 5 Almeno ci prova, si muove, si batte. Ma come potrebbe bastare?

Lamela 4 Dopo le due "quasi" buone prove a Roma, scompare nella partita che conta. Sbaglia tutto.

Osvaldo 4.5 Me ne frego che metti il rigore (umiliante, consolatorio, manco c'era). Ti mangi due palloni buoni. Forse gli unici con quello di Lamela sul 2 a 0. Sarebbe stato scandaloso riaprire una partita dove siamo stati massacrati, ma nel calcio non è proibito.

Totti 4 nemmeno il capitano si salva. Prova a riaprire il risultato spennellando per Lamela, quello spreca e lui chiude bottega. Esce per Destro 5 che entra almeno in area, ruba un rigore, crea qualcosa. Ma tirare in porta no, non è possibile...

Zeman 3 ti piace farti massacrare in queste circostanze. Contento tu.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: