Rimpatriata Costantina: non è stata complice dell’ omicidio Russo

Potrà tornare a casa, in Romania, Costantina I., la minorenne romena che fu arrestata, e poi scarcerata, insieme con la connazionale Doina Matei, accusata di aver ucciso la giovane Vanessa Russo lo scorso 26 aprile scorso nella stazione Termini della metropolitana di Roma.

Costantina era ospitata dal maggio scorso, quando cadde nei suoi confronti l'accusa di complicità nell'omicidio di Vanessa (resta però indagata per favoreggiamento), in una struttura protetta del comune di Roma, su disposizione del Tribunale per i minorenni.

La giovane, che si prostituiva a Roma insieme con Doina, aveva espresso da tempo il desiderio di ricongiungersi alla famiglia e il suo legale nell'agosto scorso aveva presentato una istanza in tal senso fin dall'agosto scorso. La decisione di far rientrare in patria la minorenne è stata assunta dai giudici del Tribunale di Roma.

Via | Vita.it

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: