Umberto I, il Policlinico fra disorganizzazione e sale operatorie per "scambisti"

L'ospedale dovrebbe venire in aiuto, e invece... - Flickr: fabbioUn ospedale dove "c'è una grandissima disorganizzazione". È così che l'ex Prefetto di Roma Achille Serra, ora Alto commissario per la prevenzione della corruzione nella pubblica aministrazione , ha descritto la situazione attuale del Policlinico Umberto I a 10 mesi dallo scandalo dell'Espresso dello scorso Gennaio.

Poteva capitare ad esempio di venire ricoverati e aver bisogno di un'operazione, e di ritrovarsi sotto i ferri con un dottore diverso da quello previsto, esterno allo stesso Umberto I. Senza - ovviamente - che questo cambio venisse registrato da nessuna parte né segnalato in precedenza. Il tutto per coprire le assenze dei dottori titolari del Policlinico.

È quello che si legge sui risultati di una serie di controlli a campione condotti dagli uffici dell'ex Prefetto avvenuti a sorpresa fra le mura dell'ospedale romano:

"Medici che appartengono a determinate strutture sanitarie si sostituiscono, per motivi di favori o di altra natura, ai colleghi dell'Umberto I che, magari, quel giorno risultano assenti.

Non che sia l'unica situazione scandalosa, fra liste d'attesa segnate su foglietti volanti (e senza alcuna data: come si fa a capire la priorità?), letti usati per interventi di routine (anziché le apposite sale) e degenze prolungate senza una ragione apparente. Ma anche medici che non sono specializzati nella disciplina per cui sono primari.

Una situazione di degrado totale, che mette in cattiva luce anche quel buono che nell'Umberto I c'è, comprese le professionalità di alcuni medici. Ma la situazione non può andare avanti così, e a sbottare è la stessa Livia Turco, Ministro della Salute:

Non è possibile che il tanto e il buono che c'è nella sanità della Regione Lazio venga oscurato dall'Umberto I. Occorrono provvedimenti drastici perché non se ne può più.

È vero, non se ne può più. Ma noi cittadini stiamo aspettando da un po', e di provvedimenti veri e seri, come di miglioramenti, non mi pare ne stiamo vedendo poi così tanti.

foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: