Lotito, dura lex sed lex

Mala tempora currunt. Ovvero, tempi duri per il simpaticissimo presidente biancoceleste Claudio Lotito. Il giudice per l'udienza preliminare di Milano, Cristina Di Censo, ha infatti rinviato a giudizio lui e il costruttore Roberto Mezzaroma, entrambi accusati di aggiotaggio manipolativo e informativo sulle azioni della Lazio in relazione all'acquisto da parte di Mezzaroma di circa il 14 per cento dei titoli nella primavera 2005. Una curisiotà: il presunto correo di Lotito è il fratello di Pietro, ex presidente della Roma post Ciarrapico. Pecunia non olet.

Il processo inizierà il 22 gennaio davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano. Il presidentissimo Lotito, autodefinitosi "il moralizzatore del calcio italiano", potrà comunque sollevarsie il morale con uno dei suoi tanto citati classici latini: consolatium misero comites habere penantes. Mal comune, mezzo gaudio. O Mezzaroma.

fonte | Ansa

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: