Writers neofascisti impazzano a Bravetta

E’ accaduto di nuovo: ieri, qualcuno, armato di vernice o bomboletta, ha imbrattato con scritte che inneggiano al fascismo i muri del quartiere Bravetta. I toni? Piuttosto roventi: si va da “Manganello in mano” a “Fascista e me ne vanto”.

Ad accorgersene è stato il segretario romano del Pdci, Fabio Nobile. Ma chi sono gli autori del gesto? Proprio l’esponente dei Comunisti italiani ha fatto sapere che

Molte delle iscrizioni sono state siglate da ‘Legio Aurelia’, struttura ben conosciuta nel quartiere. Un anno fa infatti quella sigla sporcò con scritte intimidatorie e messaggi di morte la locale sezione del Pdci. A che punto è l'inchiesta su quei fatti? Perchè le forze dell’ordine ancora non intervengono?

Insomma i writers “colpevoli” non sono finora mai stati individuati. Di buono c’è almeno che il presidente del XVI Municipio, Fabio Bellini, ha assicurato che tutto verrà immediatamente ripulito.

Via | Romaone.it

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: