Prati, scovata casa a luci rosse

Mentre ancora si dibatte sull’opportunità di riaprire le famigerate “case chiuse”, una sessantenne romana è passato alle vie di fatto e ha pensato di usare le mura domestiche per organizzare “incontri galanti”.

A scoprire il fattaccio, nella notte tra martedì e mercoledì, sono stati i carabinieri della Compagnia San Pietro. La casa a luci rosse, che si trovava in pieno quartiere Prati, è stata perquisita e posta sotto sequestro; gli agenti hanno anche liberato una giovane rumena di 21 anni che veniva costretta a prostituirsi.
I carabinieri sono stati insospettiti dall'insolito via vai di uomini e dopo alcuni giorni di osservazione ed appostamenti hanno tentato il blitz. La sfruttatrice e' stata arrestata mentre riceveva l'incasso della giornata, circa 2mila euro, ed era già pronta a rifornire la ragazza di due nuove schede telefoniche.

Via | Ilgiornale.it

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: