Cancellieri: "Basta cortei solo a Roma, e basta scorte privilegio"

basta cortei a Roma parola della Cancellieri

Il ministro dell'Interno, Anna Maria Cancellieri, ha qualche parola di conforto per noi romani. Fra le priorità da affrontare, vede quella delle manifestazioni di piazza, che a Roma sono da record mondiale.

"Bisogna stare attenti che Roma non diventi un palcoscenico esclusivo per tutte le pur legittime manifestazioni".

Lo ha rilevato durante il Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza presieduto al Viminale, a proposito delle tensioni sociali legate alla crisi economica. Dove ha anche aggiunto che bisogna risolvere il problema delle scorte, da analizzare e risolvere "in via d'urgenza":

"La sicurezza è fondamentale ma nessun privilegio potrà essere tollerato". Il ministro vorrebbe per esempio che la sua scorta "fosse abolita il giorno dopo il termine del mandato". Allehuia! Bocchino, non la prenderà bene, ma ce ne facciamo una ragione.

Alemanno, che aveva firmato vanamente diverse ordinanze sul tema manifestazioni, ha commentato evidentemente soddisfatto le parole del ministro:

"Credo che l'affermazione del ministro Cancellieri sia una grande conferma di quello che dico da un paio di anni. Finalmente il governo ha detto con chiarezza che non si possono fare tutte le manifestazioni a Roma, c'è un ingolfamento inaccettabile. Questo giudizio viene da un governo tecnico, da un prefetto, non da una parte politica. Mi auguro che il ministro dia subito seguito a livello governativo e parlamentare per una nuova regolamentazione".

  • shares
  • Mail