La settimana dei Municipi: la politica innanzitutto

L’estate sta finendo e con la stagione fresca tornano le piogge e i cari vecchi dibattiti sui temi (sempre gli stessi) della politica cittadina, mai veramente condotti a una svolta. Tanto per fare un esempio, nei Municipi in questi giorni si discute della possibilità, o meno, di indire le primarie per i candidati alla carica di presidente. Almeno, il Pd ne discute, sostenendo di dovere ai cittadini programmi chiari e condivisi.

Nel Municipio XVII, poi, ci sono malumori e discordanze tra maggioranza e opposizione sulla questione dell’accorpamento, perché secondo il progetto originale, questo territorio, che comprende una buona fetta del quartiere Prati e di Borgo, andrebbe unito con il Municipio I: in pratica inglobato dal centro storico.

Sulla questione anche il Municipio III è sul piede di guerra, perché la definizione della riforma dello statuto di Roma Capitale si avvicina sempre più… nel frattempo, però, la vita delle amministrazioni più piccole prosegue più o meno come al solito all’interno di una città che fatica a tornare a regime.

Dopo gli esperimenti positivi condotti nei Municipi XI e XVII, il servizio di bike sharing della Provincia ‘pedala’ fino al Municipio VI: 12 colonnine di ricarica saranno, infatti, sistemate lungo via dell’Acqua Bullicante. Il progetto, lo ricordiamo, si pone l’ottimistico obiettivo di cambiare le abitudini dei romani: in città, pensate, ci sono circa 700 auto ogni mille abitanti. E vi ho detto tutto.

Quanto mai incerta la sorte dei famigerati lucchetti di Ponte Milvio di mocciana memoria, nel Municipio XX. So che molti di voi non vorrebbero più sentir parlare di questa storia (me compresa, vi assicuro), ma pare che urga una decisione, vista la precaria condizione del povero ponte, i cui lampioni rischiano seriamente di cedere. La Sovrintendenza sta cercando una soluzione e tra le proposte c’è anche quella di metterli in un museo. Bah.

Incerta anche la sorte dei due nuovi asili nido pronti per essere aperti nel Municipio XII e purtroppo ancora inesorabilmente chiusi non si sa bene per quale motivo. Trattasi del Torino Mezzocammino in via Trafusa e del Mostacciano in via Vivanti. Bah.

Proseguono, inoltre, gli atti vandalici che da due anni a questa parte colpiscono il centro anziani di via Sabotino, nel Municipio XVII. L’ultima trovata dei balordi è stata penetrare nottetempo e danneggiare locali e attrezzature; qualche mese fa addirittura gli utenti sono stati vittima di lanci di pietre durante una serata di ballo. Bah.

La riforma sanitaria, invece, riserva qualche bella sorpresa, come l’apertura degli ambulatori h 24. Il poliambulatorio in piazza Istria, nel Municipio II, in questo senso è all’avanguardia: già da tempo, infatti, è aperto nel weekend e si studia per l’apertura nell’arco delle 24 ore. Ora, tanto per cominciare, questo modello verrà esportato in altri cinque Municipi.

Infine segnalo una bella manifestazione che si svolgerà il 21 settembre nel Municipio XX: Oltre il ponte sul mondo. Una giornata verso altri popoli”, organizzata da alcune onlus in collaborazione con l’amministrazione: per questa terza edizione si propone ai cittadini un viaggio virtuale attraverso i progetti in corso nei Paesi in via di sviluppo e le azioni di integrazione per le comunità straniere presenti nella nostra città.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail