Multe e contro-multe: dall’Ama ai cittadini e ritorno…

Ricordate l’iniziativa di multare chi imbratta le strade della Capitale? Il provvedimento prenderà il via proprio domani, ma pare non sia piaciuto proprio a tutti. Alleanza nazionale, infatti, ha inviato una contro-contravvenzione simbolica all’Azienda municipale per l’ambiente sottolineando che

Se l’Ama multa i cittadini, noi multiamo l’Ama per i disservizi, i cassonetti rotti e mai sostituiti e la raccolta differenziata fallita.

An rimprovera all’azienda anche la potenziale inutilità della campagna che, a loro avviso, sarà inefficiente perché parte già con un insufficiente numero di personale preposto al controllo (30 persone), nemmeno due per ciascun Municipio

Nel frattempo comunque date un’occhiata al “listino prezzi”: da 50 a 300 euro per chi butta nei raccoglitori generici rifiuti destinati ad altri contenitori, da 25 a 154 euro per chi non utilizza gli appositi contenitori per i mozziconi di sigaretta, da 50 a 300 euro per le deiezioni canine non raccolte, e contravvenzioni sicure anche per chi parcheggia l’auto davanti ai cassonetti.

Via | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: