Atac, vita difficile per i furbi (e i contestatori) dei bus…

A chi non è mai capitato di salire sul bus senza avere il biglietto? O di non timbrarlo in forma di protesta contro il pessimo servizio offerto dalla linea? Ebbene, tanto per “i furbi” che per i contestatori, la vita sarà presto più difficile. L’Atac ha infatti lanciato la campagna “bip&go” per combattere le evasioni sulla rete di trasporti e sensibilizzare gli utenti all’acquisto e validazione del ticket.

L’operazione era già partita nei mesi scorsi con l’installazione dei nuovi varchi elettronici nelle stazioni delle linee della metro. Il risultato? Un incremento delle vendite dei biglietti di circa il 10 per cento. La campagna continua ora col rinnovo delle macchine emettitrici di biglietti: cento verranno installate entro la fine di settembre e altre cento nel mese di dicembre. Non solo. Le Meb verranno collocate anche a bordo di altre 1000 vetture e ci sarà la possibilità di acquistare i biglietti via sms.
Insomma, vista la facile reperibilità dei titoli di viaggio, “i furbi” avranno davvero pochi alibi. Quanto ai contestatori, invece, per loro la battaglia continua...

Via | Romanotizie.it

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: