Car sharing, i romani che si spartiscono l’auto…


Forse la scintilla si è accesa davvero. Parliamo dei romani e del car sharing, il servizio di mobilità che consente ai cittadini di condividere l'uso dell'automobile accedendo a uno stesso parco macchine. La sperimentazione, avviata dal III Municipio nel marzo 2005, ha dato subito risultati positivi, così, durante l'estate, si è pensato di estenderla anche alle ex circoscrizioni I, II e XVII. E pure la flotta è stata potenziata con l'acquisto di altre 25 auto che vanno ad aggiungersi alle 10 già in corsa.

Ma come funziona? Attraverso una prenotazione telefonica si richiede la vettura per il tempo desiderato pagando in tal modo solo l'effettivo uso del mezzo dal momento in cui si ritira al momento in cui si riconsegna al parcheggio. A questo costo vanno poi aggiunti la quota d'iscrizione e l'abbonamento. E i numeri parlano chiaro: secondo le stime, entro i 12mila chilometri all'anno, chi utilizza questo servizio risparmia il 35 per cento in più rispetto a chi si serve di una vettura privata

I dati, diffusi dall’Atac, che gestisce il servizio, confermano che il car sharing sta vivendo a Roma un momento davvero positivo. Dal 20 settembre 2007, gli abbonati sono 463, con un incremento che ha visto 100 nuovi iscritti solo negli ultimi 90 giorni. Senza contare i Municipi in cui il servizio è stato appena esteso dove si registrano già 183 domande di pre-adesione. Ben 1175, invece, le nuove richieste per l'ex circoscrizione III.

Via | www.romanotizie.it

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: