Cessna 402 B precipita vicino all’Aeroporto di Ciampino

Un Aereo Cessna 402 B, partito alle 9.15 dall'aeroporto di Montichiari e diretto a quello dell'Urbe, precipitato sul deposito giudiziario di auto al civico 167 di via di Fioranello, nei pressi dell’Aeroporto di Ciampino, ha causato un vasto incendio visibile anche a chilometri di distanza, che ha attirato sul posto vigili del fuoco, polizia, carabinieri e un investigatore dell'agenzia nazionale per la sicurezza del Volo (Ansv).

Purtroppo, sebbene i sei operai al lavoro nella struttura siano riusciti a salvarsi, e l'incendio sia stato domato (dopo le 14.00), hanno perso la vita il pilota e il passeggero a bordo del piccolo aereo da turismo a 4 posti. Il pilota 50enne Alfred Segariol e l'operatore video 39enne Antonio Savoldi, alle prese con rilievi fotogrammetrici, a quanto pare non per Google Maps ma per la Apple. Ancora in corso le indagini per appurare la causa e la dinamica dell’incidente del bimotore dell'azienda bresciana Rossi srl.

L'agenzia Ansa e il giornale di Brescia, riportano anche le dichiarazione di uno dei testimoni dello schianto del Cessna, Marco Di Carlo:

"Ho sentito il rumore del motore dell'aereo che di un tratto è scemato come accade ad un'auto quando finisce la benzina. Ho visto l'aereo perdere quota e schiantarsi sui rottami, le fiamme sono arrivate anche a 10-15 metri d'altezza con una colonna di fumo indescrivibile. Sono rimasto sotto choc per quello che stava accadendo".

Lo stesso testimone, che stava effettuando dei lavori di pavimentazione in un comprensorio vicino al luogo dell’impatto, dice anche di aver visto "l'aereo avvitarsi e perdere quota".


"Un mio dipendente mi ha anche detto di aver visto il velivolo che effettuava la stessa manovra già qualche minuto prima; l'aereo non aveva fiamme ma ho avuto l'impressione che abbia perso i giri prima di schiantarsi al suolo".

Il giornale di Brescia riporta anche una gallery dell'intervento di spegnimento dell'incendio.

Foto | Comune Ciampino

  • shares
  • Mail