Fermata la banda degli stupratori di Tor Vergata

Una coppietta in un momento di passione - Flickr: DontinkTutto è bene quel che finisce bene (si spera). Avevano gettato nel panico Tor Vergata, mettendo in atto una serie di efferate aggressioni a Tor Vergata nei confronti delle tante coppiette che si appartano in quella zona, in cerca di un po' d'intimità. Ma ora sono stati fermati.

Si tratta di tre cittadini romeni, che nelle settimane scorse avevano compiuto una serie di rapine condite da malmenamenti e violenze sessuali: un vero e proprio "branco" con tanto di capo corpulento e particolarmente sadico (pare fosse lui l'esecutore materiale delle violenze sessuali).

E si tratta di gente giovane: il capobranco avrebbe 33 anni, mentre gli altri due arrestati sono soltanto intorno ai 20 anni. Ma si cerca anche una quarta persona, più volte nominata dagli aggrediti.

A fregare il gruppo di malviventi sarebbe stato il cellulare rubato a una delle coppiette, rintracciato dagli investigatori nel mercatino di Porta Portese, dove era stata venduto a un ricettatore. Di passaggio in passaggio, le forze dell'ordine sono riuscite a risalire al gruppetto di romeni, che è stato colto in fragrante mentre cercava di aggredire una donna nigeriana.

Ora gli abitanti di Roma Sud potranno tirare un sospiro di sollievo, con i criminali dietro le sbarre. Peccato che per colpa di questo genere di persone ci vadano di mezzo anche i tanti, tantissimi cittadini dell'est onesti, che a Roma vengono per lavorare. E che queste violenze le rinnegano quanto noi.

foto | Flickr

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: