Lazio, il 44 per cento è in conflitto con la bilancia


Che i romani fossero buone forchette, già si sapeva, ma che il piacere della tavola potesse diventare un problema addirittura regionale, è una novità di questi giorni. A dirlo, i dati raccolti in vista dell’Obesity day, la giornata dedicata alla sana alimentazione che si terrà il 10 ottobre nella Capitale. Secondo le indagini più recenti, infatti, il 44 per cento degli abitanti del Lazio ha un rapporto conflittuale con la bilancia, il 35 è in sovrappeso e il 9 addirittura obeso.

Ad avere l'abitudine di fare colazione è l’81 per cento dei laziali, soprattutto bambini, donne e anziani. Il 66 per cento, pranza a casa, contro una media nazionale del 75 , e il 59 considera proprio il lunch il pasto principale.
La pole position degli alimenti più amati va a pane, pasta e riso, presenti almeno una volta al giorno su quasi l’84 delle tavole. Il 76 per cento mangia carne bovina un paio di volte alla settimana, mentre verdure, ortaggi o frutta vengono consumati almeno una volta al giorno, con una media dell’82.5 per cento.

Proprio per diffondere la cultura della buona alimentazione durante l'Obesity day ci si potrà rivolgere per un consulto gratuito a 12 strutture pubbliche (dieci a Roma, una a Frosinone e una a Marino) e ricevere consigli dai nutrizionisti.

Via | www.obesityday.org

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: