Troppi i banchi a Porta Portese, il mercato deve essere dimezzato

Il suo fascino, soprattutto grazie alla zona cosiddetta “vecchia” (quella degli antiquari), Porta Portese non lo perderà mai, ma negli ultimi tempi il mercato è diventato quasi impraticabile. E’ sempre più difficile districarsi tra la folla, le bancarelle autorizzate e quelle più o meno abusive, come anche Chiara, quasi un anno fa, ci raccontava.

Contro la moltiplicazione dei banchi, che sembrano allargarsi a macchia d’olio ben oltre i confini originari e investendo anche viale Trastevere, Piazzale della Radio, Ponte Testaccio e piazza dell'Emporio, il Comune di Roma ha deciso di prendere provvedimenti, stabilendo che non si potrà andare oltre le 950 unità (meno della metà di quante ce ne sono oggi) e che lo spazio del mercato sarà circoscritto.

L'area seguirà le Mura Portuensi, via Portuense da p.za di Porta Portese a largo Toja, e largo Ippolito Nievo. La presenza della polizia municipale sarà potenziata per controllare che i confini siano rispettati e non si trovino più banchi improvvisati in mezzo al viale che intralciano completamente il passaggio.

I banchi di ambulanti non autorizzati, che pare siano tra i 1000 e 1500, saranno spostati in altri quattro mercati domenicali di Roma. Quando potremo vedere questi cambiamenti? Entro l’anno, ha spiegato l'assessore al Commercio Gaetano Rizzo, partirà il bando per verificare quali sono gli ambulati che possono restare.

Fonte | Romaone

Foto | claudio0107

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: