L'Atac denuncia il passeggero che fa foto in stazione: c'è il regio decreto

@iltrenoromalido

Attenti, fotografi del degrado e dei disagi pubblici, l'Atac, vi controlla. E vi denuncia pure. E' capitato ad un passeggero della ferrovia Roma-Lido, perché, scendendo alla stazione di Casal Bernocchi, è stato "sorpreso da una guardia giurata" a fare, con il proprio smartphone, delle fotografie "non autorizzate" all'ascensore e alle scale mobili.

Lo ha reso noto proprio l'Atac. Capito? Sono pure fieri della loro vigile manovra: "Alla richiesta della guardia giurata di consegnare il materiale fotografico il passeggero si è allontanato senza permettere la propria identificazione". Ma il meglio deve ancora venire. Sono le motivazioni che potete leggere qui sotto che faranno il giro del web, ci scommettiamo il mouse...

foto by @iltrenoromalido

L'Atac, senza pudore nella sua difesa della sua palese coda di paglia, ha fatto sapere perché il passeggero sarebbe un "trasgressore":

"Il passeggero ha violato la norma (Regio decreto 1161/41) che prevede espresso divieto di effettuare fotografie nelle stazioni ferroviarie. Successivamente Atac ha appurato che si tratta dello stesso passeggero, un avvocato, che nei giorni scorsi è stato al centro di una polemica con Atac per aver raccontato ai giornali di una donna disabile in carrozzina rimasta bloccata alla stazione di Casal Bernocchi. Notizia che Atac ha dimostrato essere falsa e per la quale l'azienda si riserva di quantificare in sede civile i relativi danni all'immagine".

Per fortuna che l'avvocato menzoniere, ha testimoni decisamente validi per documentare lo sfacelo di quel trenino. Vi rimando per esempio al blog, (e ancora meglio al profilo twitter, @iltrenoromalido, dal quale ci siamo permessi di prendere la foto) Odissea Quotidiana, diario di un utente della linea Roma-Lido distrutto dalla vita (in metro), ma sempre fiducioso, che vi tiene informati sul tratto.

  • shares
  • Mail