Ztl più care a Roma: non per Vaticano e Taxi

The Show Must Go On in Campidoglio, soprattutto all’ombra del sole di agosto, dove le ripercussioni dello spending review sui buchi di cassa continuano a snocciolare aumenti per tutti, o quasi, senza tregua ne pudore.

La tarantella dell’adeguamento Istat, che ha già promesso ritocchi alle tariffe, dai Matrimoni ai Funerali, dopo Imu e rifiuti, continua infatti la sua danza, mentre la giunta aumenta le Ztl praticamente per tutti, con la consueta eccezione delle auto del Vaticano, in sordina come l’emendamento che riduce le spese di istruttoria per le pratiche dei tassisti.

La delibera di adeguamento dei prezzi della Ztl, approvata il 13 luglio scorso porterà presto le tariffe di imprenditori, sindacati, partiti politici, banche e ambasciate da 550 a 593 (+43 euro); quelle di medici convenzionati e artigiani da 55 a 75 (+20 euro); mentre il pass dolo per il transito passa da 200 a 214 (+14 euro) e i sempreverdi accordi tra Stato e Chiesa lasciano invariato il prezzo per le auto del Vaticano.

Gli aumenti più scandalosi che riguarderanno le pratiche però, un occhio di riguardo non lo hanno solo per la chiesa, e se il cambio della targa passa da 35 euro a 74,62, il prezzo per il duplicato per furto passa da 6 euro a 60, e quello del duplicato per deterioramento o smarrimento da 19 a 60, si abbassano le spese di istruttoria per le pratiche che i tassisti pagano un paio di volte l’anno.

Si avete capito bene, le spese per le pratiche degli autisti delle auto bianche, dopo essere state adeguate dal Campidoglio da 21 a 60 euro, ora tornano a 21 euro, grazie all’emendamento alla delibera numero 30, presentato dal vicepresidente della commissione Mobilità Maurizio Berruti (ex tassista). E il bello è che se i tassisti non pubblicavano le copie dell’emendamento e il verbale di votazione per ringraziare l'assemblea capitolina del regalo, noi neanche ci accorgevamo di niente! Quante altre cose accadono all'ombra del Capidoglio sotto ai nostri occhi ignari?

Another hero, another mindless crime
Behind the curtain, in the pantomime
Hold the line, does anybody want to take it anymore
The show must go on
... i Queen con Innuendo (1991) sono stati chiari

  • shares
  • Mail