Pedonalizzata la "Gay street" romana

Come tutte le grandi città che si rispettino, da Londra a New York, da Parigi a Città del Capo, da Madrid a San Francisco, anche Roma ha la sua "Gay street". E dal primo agosto sarà pedonalizzata.

Il I municipio ha infatti deciso per il secondo anno consecutivo di chiudere al traffico auto dalle 20 alle 2 di notte per tutto agosto e fino al 16 settembre, il primo tratto di via San Giovanni in Laterano, da anni punto di ritrovo della comunità omo e lesbo della capitale e non solo.

Un'area tra le più suggestive della città, proprio di fronte al Colosseo e a due passi dalla basilica di San Giovanni in Laterano. La stessa via che ospita il "Coming out", il gay bar più in voga di Roma.

"Lo scorso anno - ha dichiarato il presidente dell'Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo in un comunicato su Gaynews - la pedonalizzazione consentì a migliaia di cittadini di usufruire al meglio del bellissimo tratto di San Giovanni Laterano, affiancato dalle mure romane, strada che invece usualmente vede le migliaia di cittadini districarsi tra i cassonetti della spazzatura e qualche auto che ogni tanto passa e costringe la folla di persone a spostarsi, con tutti i problemi del caso"

Aggiungendo che oltre ad organizzare incontri ed eventi per la comunità gay e per tutti i cittadini romani, l'Arcigay proporrà al I Municipio di rendere stabile la pedonalizzazione di quel tratto di strada per migliorarne la vivibilità e consentire ai turisti gay di tutto il mondo di incontrare tranquillamente la comunità omosessuale della capitale, come avviene in tutte la più grandi città europee e non solo.

Foto| psiko

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: