Elezioni comunali Roma 2013: Il sindaco sei tu - La proposta di Superbisco

I nostri cittadini migliori non vanno mai in vacanza. Anzi, in vista delle prossime elezioni comunali del 2013, partoriscono idee e proposte per migliorare la città proprio in queste calde giornate di falso relax.

Per il sindaco sei tu, presentiamo con entusiasmo quindi la proposta di regolarizzazione della viabilità per Via Angelo Emo di Superbisco, alias Riccardo Biscossi, immortale blogger romano (senatore anche della Rete dei Blog Romani).

Ecco di seguito la sua proposta inviata al Municipio XVII, la mail vuole dare seguito anche all'apertura di un tavolo di discussione sulla mobilità all'interno del quartiere, avvenuta dopo gli incontri sulla mobilità della Presidente De Giusti.

Buongiorno,

con la presente è mia intenzione segnalare il quotidiano e forte rallentamento della viabilità su Via Angelo Emo, dal naturale proseguimento di Baldo degli Ubaldi a Via Candia, in direzione centro, in particolare nelle ore mattutine (8-10).

Ho seguito con interesse gli incontri sul piano mobilità organizzati dal municipio e colgo l'occasione per proporre dei suggerimenti per migliorare la vita di tutti noi cittadini.

In particolare ho notato

1) un restringimento ad una corsia in prossimità del benzinaio dell'Eni sito in V. Emo 162 (foto 1). Si passa infatti da due corsie ad una sola.

2) In più è prassi quotidiana svoltare impropriamente a sinistra per prendere Via Anastasio II, bloccando sistematicamente il transito in entrambi i sensi di marcia e creando spiacevoli situazioni di pericolo (com'è noto sono frequenti gli incidenti) (foto 2).

3) Più avanti, in corrispondenza dell'incrocio con Viale Degli Ammiragli non è presente una corsia di svolta a sinistra, cosa che aiuterebbe molto la fluidificazione del traffico. (foto 3)

4) In corrispondenza del Conad, ci sono 50 metri di delirio: sono praticamente presenti auto e furgoni in doppia fila costante, che strozzano completamente la via, impedendo il transito spesso anche per gli autobus e la regolare svolta a sinistra su via Bragadin (foto 4).

Di seguito mi piacerebbe riportare dei suggerimenti per i vai punti critici:

1) Invertire la definizione attuale delle corsie, indicandone 2 in direzione centro e 1 in direzione boccea.

Dopo i lavori del gas si è deciso infatti di definire 2 corsie in direzione boccea ed 1 in direzione centro. Ma da Santa Maria delle grazie si proviene già su una corsia e l'allargamento in prossimità del ponte non sarebbe un problema, mentre in direzione centro il restringimento crea sempre dei forti rallentamenti.

2) Prolungare lo sparti-traffico già esistente fino al civico 162, in modo da impedire la svolta, oppure sfruttare una delle "neonate" 2 corsie per la regolare svolta a sinistra.
Io opterei per la prima, poiché spesso automobilisti girano pericolosamente da via Di Bartolo a via Angelo Emo direzione centro.

3) Come ho già detto, la definizione di una corsia per la svolta a sinistra (insieme all'allargamento a 2 corsie in direzione centro) permetterebbe di evitare il rallentamento e di preparare il flusso al restringimento naturale ad una corsia in prossimità del ristorante La Fornace.

4) A mio avviso, la sola pittura delle strisce orizzontali per la definizione visiva del restringimento ad una corsia di cui al punto 3, permetterebbe al flusso di assestarsi regolarmente e di evitare le auto in doppia fila.
Questo permetterebbe al municipio di evitare una costante e permanente situazione di controllo da parte dei vigili, risparmiando sui costi ed evitando anche "scontri" con i commercianti del punto in esame.

Spero di essere stato chiaro nell'esposizione e di non essere stato troppo prolisso, ma ho voluto trattare l'argomento in maniera quanto più esaustiva.

Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento ed in attesa di un Vostro riscontro quanto prima Vi sarà possibile.

Grazie

Ed ecco la pronta risposta della Presidenza De Giusti che aggiunge:

In riferimento alla segnalazione prodotta dal Sig. Biscossi, riguardante la viabilità di via A. Emo questa U.O. riferisce quanto segue:

- E' già stato concordato con il Dipartimento Mobilità e Trasporti e il Dipartimento SIMU il prolungamento dell'isola spartitraffico centrale fino al civico 162 di via A. Emo, infatti questo progetto rientra nel Piano particolareggiato del traffico del Municipio XVII; purtroppo non si conoscono i tempi d'intervento.

- All'altezza di v.le degli Ammiragli non è necessaria una corsia d'immissione a sinistra visto che il C.d.S. art.154 comma 3 lettera b stabilisce le modalità di comportamento degli utenti della strada per effettuare la svolta a sinistra.

- La carreggiata di via A.Emo è divisa in eguali parti con la differenza che nel tratto v.le degli Ammiragli- via Baldo degli Ubaldi è vietata la sosta mentre è consentita nel tratto opposto producendo un effetto di maggiore ampiezza delle corsie.

- Per quanto riguarda gli attraversamenti pedonali è stato richiesto il ripristino di tutta la segnaletica, con particolare attenzione ai passaggi pedonali.

Distinti saluti

A questo punto aspettiamo la prossima puntata e la risposta del grande Superbisco. Ecco un esempio di collaborazione (speriamo) virtuosa che ci piacerebbe sempre poter raccontare.

  • shares
  • Mail