I cellulari vecchi? Li riporti al negozio

Anche chi utilizza lo stesso cellulare per anni, finché proprio non si sfascia del tutto, finisce per accumulare col tempo qualche “rottame” ormai inservibile…Che farne delle “salme” dei vecchi telefonini, dei loro componenti in silicio e delle batterie (velenose) agli idruri di nichel o al litio?

Già da tempo si possono consegnare alle isole ecologiche dell’AMA, ma è in arrivo una nuova possibilità, quella di riportarli al negozio. Infatti, grazie ad un accordo tra Comune (Assessorato all'Ambiente), Ama e Vodafone Italia, da martedì 24 luglio i vecchi telefonini le batterie e gli accessori potranno essere consegnati nei 60 negozi Vodafone della capitale, e saranno avviati al recupero differenziato.

L’iniziativa si inserisce in una più ampia campagna a favore della raccolta differenziata, che parte proprio il 24 luglio e prevede anche l’invio (previo consenso) a circa 50 mila romani di SMS e MMS con scritto: “Fai la raccolta differenziata! Difendi l'ambiente e migliori il tuo futuro”.

L’accordo, in realtà, non fa altro che anticipare l’applicazione del D.Lgs 151/05 (che a sua volta recepiva una direttiva europea), che obbliga i produttori a farsi carico delle spese di smaltimento e prevede che i negozianti ritirino gratuitamente le apparecchiature usate. Per ora solo Vodafone sembra aver aderito al progetto, speriamo lo facciano anche gli altri operatori telefonici.

Dopo il 24 proverò a consegnare anche io un paio di vecchi cellulari, vediamo se il servizio funziona veramente. Il consiglio è di telefonare al singolo punto vendita per essere sicuri che partecipi alla raccolta.

Fonte | Comune di Roma

Foto | Gaetan Lee

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: