Brancaccio: Gigi Proietti silurato, arriva Maurizio Costanzo

Il teatro Brancaccio - Flickr: jmarcreichowRivoluzione al Teatro Brancaccio di Via Merulana: dopo anni e anni di onorata carriera, Gigi Proietti è stato licenziato dal ruolo di direttore artistico della struttura. Non che glielo abbiano detto di persona, per altro: la notizia l'ha ricevuta attraverso le agenzie di stampa.

Al suo posto arriverà il sempre più onnipresente Maurizio Costanzo, già direttore artistico del Teatro Parioli da oltre 18 anni. L'offerta gli è arrivata per bocca di Alessandro Longobardi, a nome della nuova società di gestione della struttura di Via Merulana, Avana. E l'ha subito accettata.

Ringrazio Alessandro Longobardi di questa improvvisa e assai gradita proposta che ben si coniuga all'Associazione "Voglia di teatro" della quale mi occupo.

Così si è espresso Costanzo, a caldo. Chiarendo quali saranno i suoi progetti futuri riguardo al teatro:

Proporrò nelle prossime ore ad Alessandro Longobardi un gemellaggio fra il Teatro Parioli che gestisco da 18 anni e la gloriosa Sala Umberto della quale lui si occupa con la direzione artistica da 5 anni.

Teatro Parioli al primo posto nel cuore del presentatore, insomma? E che ci sarebbe di strano, visto che lo gestisce da 18 anni? In ogni caso, Costanzo fa anche qualche rassicurazione:

Desidero peraltro far sapere che, laddove vi fossero Compagnie che avevano già avuto contatti per la prossima stagione del Teatro Brancaccio, sarò lieto di essere contattato nello spirito di un'autentica collaborazione a nome e per conto del Teatro in generale e del Brancaccio in particolare.

Insomma, forse si lavorerà in continuità con la gestione Proietti, della quale peraltro si è parlato ben poco. E lo stesso Gigi non ha potuto far altro che dichiararsi esterefatto, evitando per ora altri commenti. Ma un artista del suo calibro merita un trattamento del genere?

foto | Flickr

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina: