Arco degli Aurunci: una brutta esperienza

L'Arco degli Aurunci è uno dei pochi locali modaioli di San Lorenzo, quartiere prediletto dagli universitari, che come è noto preferiscono locali che si equilibrano tra centro sociale, pub, bisca di quartiere, luogo culturale e alternativo. C'è da dire che il locale in questione ha un inclinazione più snob, con un'ambientazione comunque molto piacevole. E' infatti collocato di fronte alla chiesa di piazza San Lorenzo con interni curati, archi di mattoncini e tavolini all'esterno.

L'altro giorno mi sono trovata a festeggiare la laurea di un amica con altre 6 persone e, vista la prossimità del locale e l'ora da aperitivo, abbiamo eletto il luogo come ideale per fare un brindisi alla neolaureata. Abbiamo interpellato una cameriera per sapere se ci potevamo sedere sui tavoli all'esterno e se poteva sparecchiare, visto che erano completamente ricoperti con stoviglie e avanzi degli avventori precedenti. La "gentile" signorina, parlando al cellulare ci ha detto con aria piuttosto scocciata che avrebbe mandato qualcuno. Una giornata storta capita a chiunque, quindi ci siamo seduti in attesa che qualcuno venisse a sparecchiare e a prendere le ordinazioni.

Dopo 10-15 minuti di inutile attesa, abbiamo sparecchiato noi e spostato i vassoi su altri tavoli vuoti. Dopo 20 minuti è uscito un cameriere che ha preso le ordinazioni dei tavoli vicini e ci ha praticamente ignorato. A quel punto, l'abbiamo richiamato per sapere se potevamo finalmente ordinare. Con fastidio, ci ha detto che sarebbe arrivato tra poco.

Nel frattempo altre persone arrivate dopo di noi sono state servite e se ne sono andate. Noi non eravamo nemmeno riusciti ad ordinare. Ad una delle poche uscite del cameriere l'ho intercettato e piuttosto alterata gli ho comunicato che erano 2o minuti che aspettavamo qualcuno per ordinare. Finalmente siamo riusciti a chiedere un aperitivo per tutti e qualche nocciolina.

Aspettiamo ancora. Arriva un'altra neolaureata con famiglia e amici, tutti molto eleganti per l'occasione, al contrario di noi, usciti dall'ufficio e in partenza per un viaggio nel week end. Il tavolo viene immediatamente sparecchiato e gli viene servita una bottiglia di prosecco con flute per tutti. Festeggiano, brindano e se ne vanno. Noi invece stiamo ancora morendo di sete e siamo piuttosto irritati dall'attesa.

Richiamiamo per l'ennesima volta l'attenzione del cameriere. Ci ignora. Due ragazze si siedono accanto a noi, e poco dopo gli viene servito il caffè. E' troppo. Dopo più di 30 minuti di attesa, ci alziamo e ce ne andiamo. Il cameriere ci vede e non tenta nemmeno di fermarci. Probabilmente non aveva nemmeno consegnato l'ordine.

Mi dispiace. Non so dirvi se l'aperitivo e i tramezzini siano buoni. Probabilmente sì. Posso però dirvi di evitare questo posto e ai gestori di cambiare il personale di servizio. Tutto. Una cosa del genere non mi era mai accaduta. Di certo io all'Arco degli Aurunci non metterò più piede e così faranno le 6 persone che erano con me. Senza considerare la pubblicità non proprio lusinghiera diffusa nelle vicinanze (molte delle persone che erano con me erano ovviamente studenti delle facoltà vicine).

Più che selezione della clientela, questa mi sembra un buona strada verso il fallimento...Per quanto ci riguarda abbiamo scelto un altro posto con meno pretese, dove ci hanno sparecchiato e pulito il tavolo immediatamente. Ci hanno portato all'esterno un ottimo aperitivo e servito con cortesia e celerità guadagnandosi una cospicua mancia. Peccato.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: