Abusi edilizi a Roma: gli edifici alle Terme di Caracalla

Abusi edilizi a Roma: gli edifici alle Terme di Caracalla

"Là dove c'era l'erba, ora c'è una città", cantava il nostro Adriano nazionale: ironizziamo prendendo in prestito il celebre testo, per raccontarvi la storia che denunciano da Italia Nostra. Siamo tra l'inizio di via Appia Antica e le Mura Aureliane, lungo Via delle Terme di Caracalla. Un luogo integralmente tutelato dall’attuale Piano Territoriale Paesistico n. 15/12 della Regione Lazio. Cosa accade?

Improvvisamente, spuntano una serie di strutture nello spazio di 700 metri quadri precedentemente utilizzato come serra. Si scopre una richiesta: quella di ottenere la destinazione a “servizi privati”. Quindi ulteriori lavori, recinzioni, parcheggi. In un luogo protetto da oltre cinquant'anni, con un decreto di vincolo paesaggistico rinnovato di recente. È mai possibile che, in una capitale come Roma, il verde e i luoghi di interesse storico e artistico debbano letteralmente nascondere simili abusi?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail