Visti dagli altri

In un'edizione della scorsa settimana, il New York Times ha dedicato un articolo a Roma. O meglio ai turisti, soprattutto americani, che scelgono come meta vacanziera la Capitale.

Nel nostro centro storico sarebbe in atto una battaglia: da una parte ci sono i difensori dell'etichetta e del patrimonio culturale, dall'altra quelli che non possono fare a meno dell'ennesima bevuta - qui il giornalista Peter Keefer punta l'indice indice ai suoi connazionali, spesso briosi oltremodo una volta lontani da casa. I primi stanno perdendo la guerra, perché i quartieri medievali di Campo de' fiori, Piazza Navona e Trastevere sono ormai invasi da locali in cui la notte i turisti più giovani possono ubriacarsi, quindi gridare e sporcare creando non pochi problemi ai residenti e lasciando agli spazzini il loro bel daffare.

Il turismo a Roma è in continua crescita: sono previsti 20 milioni di turisti nel 2007, e la città, secondo il NYT, non è ancora abituata a fronteggiare con pugno fermo un fenomeno di questa portata, riscontrabile anche in altre città europee come Barcellona, Praga, Berlino.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: