Il destino della sopraelevata potrebbe essere verde

Sopraelevata sì, sopraelevata no. Una lotta che dura da anni quella tra i residenti del quartiere prenestino e le istituzioni per l'abbattimento o la riqualificazione della tangenziale est. Un arteria che ad oggi rappresenta ancora un collegamento fondamentale nella viabilità urbana e che non è stata affiancata ancora da progetti alternativi che la renderebbero perlomeno meno trafficata.

L'alternativa all'abbattimento sarebbe rappresentata da un riutilizzo con la copertura di verde urbano. Un parco lungo 1,2 km, per una superficie totale di 7 ettari di verde. Il progetto è in una fase più che sperimentale, ma è stato presentato in questi giorni in accordo con la Commissione Speciale Roma Capitale e quella per le Politiche Giovanili del Comune con la Commissione capitolina per la Cultura.

Il tratto interessato da questo progetto riguarda il percorso da Largo Passamonti a Viale Castrense che potrebbe essere dismesso dalle sue funzioni per far posto a una nuova strada, meno invasiva e meno inquinante. Insomma, scartata la demolizione, la riqualificazione sembrerebbe la strada da seguire sull'esempio di altre capitali europee come Parigi e New York, anche perchè limiterebbe i costi di un eventuale abbattimento, più oneroso di una riconversione in parco.

Un esperimento pilota potrebbe essere quello di trasformare la sopraelevata in un grande camminamento pedonale, in occasione della prossima notte bianca. Per il momento, limitiamoci a sognare con il video qui sotto:

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: