Mobilità sostenibile a Roma: bike sharing elettrico, car sharing estivo e car pooling agevolato

Parlare di mobilità sostenibile nella nostra città significa aggirare ostacoli strutturali, pigre abitudini e politiche viziate, quando ti imbarchi sui mezzi di trasporto pubblico che viaggiano su asfalto e ferro, quando pedali, affitti veicoli pubblici o condividi quelli privati, con un sistema di noleggio-sharing che farebbe ridere il terzo mondo.

Quel poco che sopravvive però alla barbarie di questa città, tra furti e atti vandalici, non andrà in vacanza, soprattutto se decideremo, o saremo costretti, a passarle in città, a partire da un timido rilancio del bike sharing elettrico, dalle tariffe estive agevolate delle auto in comune del car sharing del comune, e dei passaggi in autostrada del car pooling, assicurati dal nuovo accordo tra Provincia di Roma e Autostrade per l'Italia.

Con le nostre postazioni di “bike sharing” deserte e bici rotte o rubate, dobbiamo pedalare parecchio per arrivare ai livelli della francese Lione, in vetta alla classifica stilata da EuroTEST su 40 sistemi di noleggio di bici offerti nelle aree pubbliche, con un servizio di bike sharing forte di 343 postazioni, 4.000 biciclette e collegamenti con il trasporto pubblico locale.

Tra le imprese e le spese della Provincia di Roma rientra però, anche il servizio di bike sharing del XVII municipio, appena inaugurato con le prime 12 bici a pedalata assistita, con tanto di rastrelliera, colonnine ricarica sulla Circonvallaziopne Trionfale, e formule di abbonamento giornaliero (5 euro), settimanale (20 euro) e mensile (70 euro) e per un periodo sperimentale e di promozione, solo 3 euro giornalieri e 14 settimanali. La bici può essere presa dalle 8,30 e riconsegnata entro le 17, mentre chi sottoscrive l’abbonamento settimanale o mensile può custodirla anche la notte.

Il Car sharing capitolino gestito da Roma Servizi per la Mobilità s.r.l, si rimette in carreggiata fino al 7 settembre con vetture nuove e tariffe orarie e chilometriche “estive e agevolate” per noleggi a scaglioni di 24 ore, che privilegiano chi riesce ad utilizzare la vettura per periodi multipli alle 24 ore”(fino ad un massimo di 14 giorni).

Ad esempio: utilizzando una panda per 3 giorni interi (72 ore), con 100 km di percorrenza, il costo ammonterà a neanche 115 euro (contro i 158 euro della tariffa standard). Dunque, sia che si utilizzi la vettura per 96 ore che per 90 o per 80, il costo del consumo orario addebitato sarà comunque identico (per una Panda, il costo, nella fascia che va dalle 72 alle 96 ore, ammonta a 126 euro).

Per effettuare la prenotazione oltre le 72 ore è necessario inviare la richiesta via mail all'indirizzo carsharing@agenziamobilita.roma.it. Una volta fermata la vettura per il periodo richiesto, agli utenti arriverà una mail di conferma. Inoltre, per tutti coloro che si iscriveranno durante il periodo della promozione, Car Sharing Roma sconterà 30 euro sull’iscrizione. La riduzione potrà essere applicata solo per le quote di abbonamento annuali e potrà essere cumulata solo con le agevolazioni riservate ai dipendenti delle aziende con Mobility Manager.

Per pendolari e appassionati di 'autostop sicuro', un protocollo d'intesa tra la Provincia di Roma e Autostrade per l'Italia rilancia invece passaggi in autostrada con il Carpooling, con la possibilità di iscriversi al sito roma.autostradecarpooling.it, configurando il proprio percorso in base alla località di partenza ed arrivo, giorno, orario, tipologia di veicolo ed abitudini di viaggio. Ovviamente quello che ci auguriamo tutti è che questa mobilità sostenibile dell'estate romana duri più di una stagione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail