Gita fuori porta: a Lisciano per la Sagra dei pizzicotti

Mi ha dato un bel da fare, questa settimana, scegliere la meta della nostra consueta gita fuori porta del weekend, e questo perché nonostante il caldo soffocante che con vari nomi (Scipione, Caronte, Minosse e chi più ne ha più ne metta) incombe ormai da giorni, molti paesi del Lazio celebrano cibi che non definirei proprio ‘estivi’.

Ovunque è un tripudio di cinghiale, trippa, coda alla vaccinara, acquacotta, addirittura polenta, che, pur con l’argomentazione dell’altitudine di molti di questi piccoli centri, proprio non riescono a convincere il mio palato a produrre acquolina. C’è riuscito, invece, Lisciano, piccolo centro della Provincia di Rieti (da non confondere con l’umbro Lisciano Niccone) dove si svolgerà domani la Sagra dei pizzicotti, che altro non sono che piccoli pezzetti della pasta del pane o della pizza strappati, appunto, con un pizzico, cotti nell’olio bollente e conditi con pomodoro fresco.

L’apertura degli stand che offriranno questa prelibatezza è prevista per le 19, mentre alle 21 ci sarà l’esibizione dell’orchestra ‘Tonino Serva’, ma visto che noi vogliamo scappare dall’afa della città molto prima, scopriamo insieme la storia di questo paesino.

Lisciano si trova all’estremo nord del cosiddetto territorio pedemontano, circondato da incantevoli boschi di faggi, di aceri e di cerri. Fu fondato intorno all’anno Mille, in pieno medio Evo, dai profughi delle cittadine di Vazia e di Lista, che vennero distrutte, e a lungo confuso con l’abitato di Lugnano, entrambi muniti di castello fortificato com’erano.

Presto annesso ai domini papali, la storia di questo paesino, il cui nome potrebbe derivare dal ‘lycium’ una sorta di pianta spinosa che in epoche passate costituiva la vegetazione della zona, è sempre rimasta legata alla Chiesa, presente con la parrocchia dedicata a Santa Maria del Soccorso. Un vanto del paese, non a caso, è la banda musicale locale intitolata a Giuseppe Verdi, creata nel 1911 dal parroco don Attilio Passi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail