Roma incontra il mondo a Villa Ada - Suoni multietnici nella Capitale

L’estate romana è alle porte, nonostante l’intermezzo autunnale di questi giorni, e si accresce la voglia di stare all’aria aperta e di riunirsi nei parchi per fare o ascoltare della buona musica. Ancora una volta, Roma non ci deluderà!

Dal 14 giugno, infatti, e fino al 5 agosto torna la rassegna “Roma incontra il mondo” a Villa Ada, promettendo suoni multietnici in un clima da “fiesta” che forse servirà almeno un po’ a lenire l’afa e la calura attese. Sotto il cielo (non troppo) stellato della Capitale canteranno, quindi, tanti artisti daTeresa Salguiro (ex dei Madredeus), ad Eugenio Bennato, fda Teresa De Sio, ai Marlene Kuntz ed i Modena City Ramblers fino all’inedito incontro tra Ludovico Einaudi e Marcan Dede il 23 luglio.

Ma forse, gli eventi più atipici promessi dalla rassegna saranno quelli che avranno luogo rispettivamente il 23 e il 26 giugno, con Nour Eddine per la musica del Maghreb e i Gogol Bordello che si lanceranno in una ritmica pirotecnica e trasversale tra il reggae, il punk, l’hip hop e la musica tradizionale ucraina. Inutile dire, tuttavia, che la cosa che trovo più esaltante in questa serie di concerti è la splendida cornice: Villa Ada, parco dalla biodiversità silenziosa e straripante, degno Eden di studenti allocati in mini stanze, lavoratori spossati, sempreverdi atleti e sognatori incalliti, nonché primo oggetto di un prossimo viaggio fra tutti i parchi, grandi e piccoli, della Capitale… Per scaricare il progrmmma della rassegna basta ciccare qui.
foto: villaada.org

  • shares
  • Mail