Vita da blogger romano: Giulia Blasi

Friulana, recentemente romana d'adozione, Giulia Blasi è la proprietaria dell'ormai famoso blog "Sai tenere un segreto?". Scrittrice, blogger e conduttrice TV.

Ha esordito nel 2001 con il libro Deadsexy e ha partecipato alla raccolta Ragazze che dovresti conoscere - The sex anthology. Vista sugli schermi di Futura TV.

Nella parte estesa di questo post ha risposto a qualche domanda per noi.(vedi le precedenti interviste).


Quando hai iniziato a bloggare, chi ti ha convinto?

Nessuno! Avevo sentito parlare della cosa da un amico che era (ed è)
consulente di web marketing. Ho provato ad aprirne uno in comproprietà,
ma non è mai decollato: così ne ho aperto uno tutto mio.

Di cosa parli in genere?

Qualsiasi cosa mi passi per la testa.

L'argomento che ti ossessiona di più.

La condizione femminile in Italia. Cerco di mantenere un allerta costante.

Dimmi un segreto della tua arte che non riveleresti mai a nessuno.

A parte il fatto che se non lo rivelassi a nessuno non lo rivelerei a
NESSUNO (intervistatori inclusi), purtroppo non c'è un segreto, e
nemmeno un'arte.

La persona più importante che ha parlato del tuo blog?

Udìo, non lo so. La prima a parlarne è stata Selvaggia Lucarelli (leggi l'intervista a Selvaggia). Ma
dipende dalla nostra definizione di "importante". Ai tempi, Selvaggia
era il ras dei blogger.

La chiave di ricerca più strana?

Proprio non ricordo. Ho tolto Shinystat un sacco di tempo fa...

Il post più letto

Idem, non saprei: non ho le statistiche...

Il tuo miglior lettore

Non ne ho uno: ho diversi commentatori abituali che non metterei mai in
graduatoria, perché sono tutti ugualmente importanti.

Qualche commento che non scorderai mai

Oh, ce ne sono tanti. Quasi tutti brillano per la loro idiozia: chissà
perché, ma mi ricordo le scemenze meglio delle genialate.
Purtroppo, molti sono andati persi nel trasloco del blog da una
piattaforma all'altra.


I tuoi blog preferiti?

Non te lo dichi! Mi piacciono i segreti ben custoditi.

La cosa di internet che odi di più.

La frustrazione e la cattiveria che tira fuori dalle persone. C'è gente
che per un centinaio di accessi in più farebbe qualsiasi cosa.

Vuoi più bene al tuo blog o ai tuoi parenti?

C'è veramente qualcuno che ama il blog più della mamma o della
fidanzata? Se sì, ha mai considerato di farsi vedere da uno bravo?

Studi, lavori, ti fai mantenere, insomma che fai?

Lavoro.

I blog possono dare dipendenza, la così detta scimmia del blogger?

Sì, ma solo i primissimi tempi. Poi impari a mettere anche il blogging
nella giusta prospettiva: posti quando ti va, leggi quando puoi. Più che
dipendenza, danno ansia da prestazione. Basta levare tutti gli strumenti
di controllo degli accessi, e già il fatto di non sapere quanta gente ti
visita è liberatorio.

Smetteresti mai di bloggare?

E' probabile che a un certo punto io smetta. Non è irrinunciabile, si
vive benissimo anche senza.

Il migliori posti per fare colazione, per pranzare, per cenare la sera.

Il bar di Saxa Rubra non vale, vero? Ci si incontrano spesso Giorgino e
Sassoli.
No, vabbè, per la colazione secondo me pochi bar battono il Caffè
Cornelia, che fino all'anno scorso era il mio bar-da-colazione
preferito. I baristi ormai mi facevano trovare il cappuccino e il
cornetto (azzeccando anche il gusto) prima ancora che aprissi bocca.
Purtroppo siamo stati trasferiti, e le mie meravigliose colazioni a base
di pasta crema e marmellata e cappuccino cremosissimo sono finite.
Per pranzare non saprei, mi alimento con quello che capita (vedi alla
voce "Bar di Saxa Rubra").
Per le cene, non avete vissuto se non siete stati da Betto e Mary, a
Torpignattara. Poi morite di indigestione, ma fino ad allora non avete
vissuto.

Il miglior wireless bar di Roma

C'è un wireless bar, a Roma?
Villa Borghese, con il bel tempo, va benissimo. Panchina all'ombra, e via.

Saluta come meglio credi

*agita la manina*

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: