Terremoto a Roma 2012, le scosse corrono sui social network

Per fortuna sono solo parole, quelle che tremano e tramano sulle nostre social notifiche, fedeli agenzie che per prime ci avvertono, manco fossero i nostri genitori in persona.

Facebook lancia l'allarme, Twitter risponde con ironia, e molto sarcasmo. Il terremoto a Roma del 9 luglio 2012 per ora è tutto qui. La scossa di magnitudo 3,5 non produce danni ma scuote soprattutto la fantasia sui social network.

Prima è tutto un chiedere e chiedersi chi lo abbia davvero avvertito, poi, quando le notizie rassicurano i romani, ecco che si esorcizza la paura con le battute. Ed è soprattutto su Twitter che scoppia il #Twittermoto. #terremotoaroma e #terremotoroma fanno tremare le tastiere per i rimbalzi. Il più preso di mira, tanto per cambiare, resta Alemanno, ancora beccato per la nevicata di questo inverno.

"Alemanno chiudi le scuole", "Alemanno butta il sale"... Ma anche il Papa e il Parlamento non mancano di essere menzionati. Qualcuno vorrebbe spostare l'epicentro. Come terremoto ha fatto quasi più rumore quello finto del 11 Maggio 2011. Potenza del virtuale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: