Critical Mass Intergalattica torna a Roma, tutti in bici per riprendersi il traffico della Capitale

Uno dei manifesti dell'iniziativa - Foto: Ciemmona.orgCe lo aveva accennato già Manuela qualche giorno fa, ma mi sembra giusto fare un promemoria: proprio questo week-end, anche per il 2007 torna a Roma Critical Mass Intergalactica, tre giorni di iniziativa-azione dedicata agli amanti della bicicletta di tutte le zone d'Italia per "riprendersi" le strade di Roma. Un evento che rappresenta una sorta di culmine dopo tutte le altre masse critiche che si sono tenute nella nostra città negli scorsi mesi, di cui vi abbiamo sempre parlato.

"Noi non blocchiamo il traffico! Noi siamo il traffico!": è al grido di questo slogan che migliaia di cicloamatori si raduneranno oggi, domani e domenica nel territorio capitolino per poi transitare in massa per le strade della città. Un movimento spontaneo e pacifico "per migliorare il nostro stile di vita e la qualità di vita delle nostre città: usare quotidianamente la bicicletta e/o i mezzi pubblici, rifiutare di inquinare per spostarsi", come dice il sito stesso dell'iniziativa.

Il programma sarà fitto e avrà come snodo centrale la giornata di domani, in cui una folla di ciclisti da ogni dove si riunirà alle 16 a Piazza del Popolo per poi spostarsi in massa - senza una direzione precisa, seguendo solo scelte estemporanee - attraverso le strade del nostro Centro Storico. Quest'oggi alle 18 invece, da Piazzale Ostiense, partirà la Critical Mass "classica", continuando la tradizione che la vede organizzarsi ogni ultimo venerdì del mese.

Domenica invece, iniziativa particolare: tutti al mare in bici, trasformando la Cristoforo Colombo in una enorme pista ciclabile. Una scelta attraverso la quale, secondo gli organizzatori dell'evento, "centinaia di ciclisti saranno la dimostrazione reale che al mare da Roma ci si potrebbe andare tranquillamente in bicicletta anche con i bambini, se solo le istituzioni rivolgessero un'adeguata e fattiva attenzione alla vera mobilità alternativa".

Ma c'è chi - come Marco di Travelblog - prova a immedesimarsi nella parte degli automobilisti che in questi giorni si troveranno le strade intasate dalle biciclette. "Per l'automobilista, che si trovasse a percorre la Cristoforo Colombo a Roma a 10 km l'ora (quando normalmente nei week-end sfreccia anche a 100-120), perchè intruppato da tutti i partecipanti al CM, è un modo per rompere le balle a chi lavora e perder tempo per chi non ha niente da fare..." dice Marco.

E voi che ne pensate? Siete dalla parte dei ciclisti o degli automobilisti?

foto | Ciemmona.org

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: