Referendum contro la casta

Chissà perché quando i cittadini provano legalmente a cambiare certe cose il nostro grande giornalismo si dimentica di farlo sapere. Per fortuna ci sono i blog, come questo, e la Rete.

Gli stipendi dei nostri parlamentari risultano essere i più alti d’Europa (16mila euro lordi mensili). Il movimento Unione Popolare si è fatto promotore di una raccolta firme per indire un referendum per l’abrogazione parziale della legge sulle indennità parlamentari (cercando di tagliare almeno i compensi relativi alla diaria ed al rimborso spese di soggiorno a Roma).

Se il Referendum passasse si risparmierebbero circa 48mila euro all’anno per ciascun parlamentare. Saranno pochi, saranno tanti. Ma se si tagliano gli statali, è giusto cominciare dalla testa. No?

Tuttavia di tale iniziativa referendaria se ne parla, guarda caso, pochissimo. La raccolta firme ha preso il via il 12 maggio e proseguirà solo fino al 27 luglio. Per firmare in sostegno del referendum è necessario recarsi presso gli uffici del proprio Comune e richiedere il modulo su cui apporre la propria firma. Sbrigatevi.

Per maggiori informazioni visitate il sito UnionePopolare.eu

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: