Roma, sversamento di oli esausti nelle fogne ai Parioli: l'AMA sospende 4 netturbini (VIDEO)

sversamento oli ai parioli mercato via olanda ama sospende netturbini

L'Ama ha sospeso senza stipendio i quattro netturbini accusati di aver assistito "attivamente" allo sversamento di oli esausti nelle fogne del quartiere Parioli, il 29 marzo scorso. A immortalare lo sversamento illegale è stato un video esclusivo di Leggo, dalla cui segnalazione sono partite le indagini.

Il sindaco di Roma Virginia Raggi ieri dopo aver visto quelle immagini aveva annunciato provvedimenti immediati. Questa mattina l’Ama, l’azienda municipalizzata che si occupa della raccolta e del trattamento dei rifiuti nella capitale, ha diramato una nota con cui ha reso pubblica la sospensione dal lavoro dei dipendenti coinvolti.

"Sono stati individuati e sospesi dal servizio tutti e quattro gli operatori ecologici che, lo scorso 29 marzo, sono apparsi in immagini postate in rete assistere o coadiuvare l'operazione di sversamento di oli vegetali esausti nella rete fognaria da parte di alcune addette di una friggitoria in zona Parioli-Villaggio Olimpico". L’Ama spiega ancora che "La misura cautelare da parte dell'azienda nei loro confronti potrebbe diventare ancora più pesante qualora fossero accertate le responsabilità dei singoli. Ove fosse confermata dalle indagini la partecipazione alle gravi azioni contestate ai lavoratori coinvolti, in particolare l'aver coadiuvato un reato ambientale, l'azienda è pronta a prendere provvedimenti disciplinari esemplari, che possono arrivare fino al licenziamento".

I quatto operatori ecologici (insieme alle due operatrici del mercato di quartiere) dovranno ora difendersi appunto dall’ipotesi di reato di concorso in inquinamento ambientale perché avrebbero agevolato lo sversamento di oli esausti, il lavaggio dei cestelli e del serbatoio della friggitrice. Tutto finiva nelle fogne.

I residenti avevano già denunciato che ogni venerdì all'orario di chiusura del mercato settimanale avvenivano questi maneggi. Nelle immagini esclusive di Leggo si vedono le due donne trascinare la loro friggitrice dal mercato verso il parco, fino alla fontanella di Via Olanda, con due dei quattro netturbini ora sospesi che fanno da palo.

Prima c’è lo sversamento dell'olio ancora bollente, poi le due donne lavano la friggitrice sopra il tombino di scarico delle acque chiare, non prima che gli operatori ecologici dell’Ama abbiano aperto il chiusino. Secondo i rilievi tecnici sui campioni di terreno, ogni litro d’olio vegetale scaricato nelle fogne può contaminare e rendere non potabili 10.000 litri d'acqua.

  • shares
  • Mail