Romanorum: il romano spiegato ai romani. "Frascati chiuso!"

Romanorum: il romano spiegato ai romani.

Nuovo appuntamento con “Romanorum: il romano spiegato ai romani“: il nostro piccolo viaggio tra i modi di dire romani. Le origini poco note di certe espressioni, di alcuni termini del - dialetto o parlata, scegliete voi - romanesco. Quelle che usiamo ancora, in bilico tra tradizione e modernità, ma di cui ignoriamo spesso i natali. Confusi dal tempo o da eventi ormai - solo - tramandati.

Il detto di oggi è una frase ormai difficile da sentir pronunciare, eppure risale a un episodio rilevante per la storia di Roma e dei comuni limitrofi. "Frascati chiuso!" è l'esclamazione di chi vi avverte che non c'è modo di raggiungere un obiettivo, che tutte le alternative sono state tentate e il tempo a disposizione è scaduto.

Lo 'inaugurarono' gli impiegati della tratta Roma-Frascati: la prima linea ferroviaria dello Stato Pontificio che iniziò a collegare le due città nel 1856. Se inizialmente il popolino romano ignorò quasi il nuovo mezzo di trasporto, ne rimase poi affascinato tanto che i vagoni - stipati all'inverosimile - presto non furono più sufficienti. Quando i passeggeri avevano occupato l'ultimo spazio disponibile, il controllore dava il segnale e urlava appunto: "Frascati chiuso!". Per chi era rimasto sulla banchina della stazione, non ci sarebbe più stato modo di raggiungere la cittadina, almeno fino alla partenza successiva.

  • shares
  • Mail