Almercato.net, la spesa sotto casa si fa on line


L'idea è molto carina. Un incrocio fra modernità digitale e tradizione, enogastronomia pret a porter, che arriva da canali che col tempo diventano di fiducia. Tutto questo giro di parole per descrivere l'iniziativa di Almercato.net.

Per ora, viene specificato, si è ancora in una fase sperimentale del progetto, tanto che ad esempio sul sito il forum non è ancora stato attivato, e viene segnalato che la presentazione ufficiale del sito non è ancora stata effettuata. Tuttavia, i numeri di un piccolo successo già ci sono.

In due anni di attivazione del servizio on line di spesa recapitata a domicilio direttamente dai banchi del mercato Andrea Doria, infatti, sono stati 1600 gli utenti registrati al servizio. In pratica, si hanno a disposizione, on line, i prodotti di 150 banchi (quelli del mercato di Andrea Doria, Municipio XVII, appunto).

E i titolari di tali banchi – finora appunto – hanno ricevuto già 5mila ordini. In totale, in 2 anni, gli utenti registrati al sito, che hanno usufruito dei loro servizi senza uscire di casa, hanno fatto totalizzare 400mila euro di vendite.

Il servizio, presentato come a livello di Londra e New York, di recente, dal presidente della Provincia Zingaretti, non riguarda solo i residenti del Municipio in cui si trova il mercato, ma copre anche numerose zone di Roma (bisogna chiedere al numero verde per la propria). Per registrarsi è necessario chiamare il numero verde 800 91 19 73 attraverso cui si otterranno nome utente e password, che basterà inserire per accedere agli spazi on line dei singoli banconi.

Da quello di Chicco di caffè che vende alimenti biologici, alla macelleria di Piero Alberto e Claudio e l'Isola delle spezie di Irene e Roberta. Il costo è di 3 euro per il recapito a domicilio, ma ci sono agevolazioni per disabili e over 70, e bisogna ordinare almeno 24 ore prima. Inoltre ogni cliente può consultare il suo archivio ordini e monitorare lo stato del suo ordine.

  • shares
  • Mail