DRAGO: Skulls of Rome e Dirt Don't Hurt

Emiliano mi ha spedito l'invito per la presentazione inaugurale di Dirt Don't Hurt, primo libro di Whystyle per la collana di sei libri intitolata "36 chambers" dall'editore Dragolab (casa editrice d’arte internazionale e trend-bureau del sistema internazionale della cultura). L'incontro è al Salotto 42 alle 19 del giorno 17, per una miscela ben scossa di fotografia e arti visive.

Il 23 inaugurano invece Skulls of Rome, con un welcome party il 22 alle 23, in via della Pittura 16 con la musica di L-Ektrica e Kavinsky. Il vernissage sarà invece il 23, primo giorno del mese di esposizione, allo spazio Undercool di Becool Store in via del Leone 10/11.

Un modo ironico di celebrare le "teste" piu' illuminate della Roma ipogeica, che hanno affinato le loro capacità proprio muovendosi nel sottosuolo. Un ritorno alle radici pagane della città, represse ma mai del tutto estirpate, evocate dall'immagine del teschio. Un memento mori che ricorda a tutti sic transit gloria mundi! E, se la vita scorre fugace, per lasciare un atraccia indelebile, si deve scendere nell'arena e difendere il proprio nome.


Tra i legionari nella polvere con rete e armamenti vari: Scarful, Lucamaleonte, Ida Belogi, Pane, Stand, Joe, Nico, Mirai, Pulvirenti, Jon, Pax Paloscia, Sten/Lex, Luca Mamone, Stella Tasca, Fupete, SerpeInSeno, Nico Z, JBRock, Giorgio Mazzone ed Elena Cara.

  • shares
  • Mail