Corridoio Colombo Metro Sud-Ovest: guarda al futuro della mobilità per Roma

Parlando del futuro della mobilità la fantasia corre veloce, peccato non succeda altrettanto sulla strada, peggio ancora su quella ferrata, dove di questi tempi sferragliano con lentezza i soliti convogli delle Fs, e stridono più del solito, i vetusti convogli della nuova linea della metro B1.

In ogni caso quando si progetta si punta in altro e il Corridoio Colombo Metro Sud-Ovest, appena presentato al polo Natatorio di Ostia nel corso del Convegno “Fare litorale - Sviluppo del quadrante ovest dell'area metropolitana di Roma” organizzato dal Consorzio Turistico "Mare di Roma", fa di certo un figurone vicino a quella Freccia del Mare (nella foto), in servizio (si fa per dire) sulla Ferrovia Roma-Lido gestita da Atac, che non è stata evidentemente mai presa da chi ha scelto il nome, ma chi la prende la scorda difficilmente.

Un progetto di trasporto leggero, di superficie, monorotaia, quindi più economico da costruire e gestire di una linea metropolitana sotterranea, in ogni caso realizzato in project financing, ma soprattutto strategico, per collegare rapidamente il quartiere dell'Eur con quelli di Acilia-Madonnetta, la Fiera di Roma, l'Aeroporto di Fiumicino ed il previsto Porto commerciale di Fiumicino. Pensate che bello avere un unico mezzo per toccare tante tappe, che al momento richiederebbe lo spirito di avventura di Ulisse e il portafoglio con le scarpe di Della Valle.

Come ha tenuto a precisare il vice presidente e assessore all'urbanistica della Regione Lazio, Luciano Ciocchetti, la linea prevede un nodo di interscambio a Casalpalocco che permette di giungere fino al litorale di Ostia per connettersi con l'attuale linea ferroviaria Roma-Ostia, mentre nella zona dell'Eur si connette con la linea B della Metropolitana. Anche se questo, al momento, sembra più una penalità che un vantaggio, nel paese delle contraddizioni, che tiene metro in cantiere per generazioni e apre metro nuove, senza un numero di vagoni e macchinisti sufficienti a garantire un servizio decente.

Foto | Wikipedia
Via | AGR on line

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: