Family Day 2007: foto e resoconto da Piazza San Giovanni

Family Day 2007: uno dei temi caldi della manifestazione, il rifiuto dei Di.Co.

Duecentomila, trecentomila, un milione? Se lo chiedono anche i nostri cugini di Queerblog: quanti erano i presenti al Family Day 2007, che si è svolto lo scorso sabato? Sicuramente moltissimi, come dimostrano gli scatti e i fermi immagine dalla manifestazione di Piazza San Giovanni, Roma, che potete vedere nella nostra speciale galleria fotografica. Moltissime immagini per documentare la giornata di ieri in tutti i suoi aspetti, compresi quelli negativi. Com'è andata? Eccovi un piccolo resoconto.

Family Day: presenti anche molti giovani, fra bandiere e canzoni di PoviaSicuramente, la piazza era gremita. Numerosissime le famiglie, spesso giunte in gruppo con viaggi organizzati (si parla anche di persone venute anche dalla Svizzera) o assieme alla propria parrocchia d'appartenenza, per una manifestazione dalle forti connotazioni religiose. Moltissimi i preti e le suore, tanti gli anziani, tantissimi i bambini anche sotto l'anno (con forse un po' d'incoscienza da parte dei genitori, calcolando le alte temperature e la ressa della gente in piazza). Molti anche i giovani, probabilmente in parte anche gli stessi giovani che hanno partecipato in massa all'altro evento di Piazza San Giovanni, quel Primo Maggio di cui già vi abbiamo mostrato le immagini.

Family Day 2007: e ci sono anche i BorboniUna iniziativa dal carattere sì religioso, ma che si è tinta pure di risvolti politici, per via dei tanti, numerosi accenni ai Di.Co., ai Pacs, ai concetti di famiglia tradizionale e di adozione vietata alle coppie omosessuali. Presente la Destra al gran completo, con la partecipazione di Fini, Casini e anche di Berlusconi. Presenti anche i Ministri Fioroni e Mastella, ma non sono mancate le polemiche da altri rappresentanti della maggioranza che non hanno appoggiato la manifestazione. Estremisticamente, presenti anche gruppi e bandiere della Serenissima e dei Borbone, oltre che di gruppi politici e cattolici dell'ala più conservativa.

Family Day 2007: sono per la famiglia, e voto a sinistraMa c'è stato anche chi ha rivendicato il diritto di votare a sinistra senza per questo essere tacciato di non credere nei valori della famiglia, o di non tutelarla. Come il ragazzo che vedete qui a sinistra, che ha coraggiosamente esposto questo cartello in un ambiente non propriamente favorevole alle persone vicine all'attuale maggioranza di Governo. E infatti non sono mancate le polemiche, la discussione, le critiche e qualche tentativo di farlo desistere dall'esporre il suo messaggio. Ironicamente poi, erano in molti quelli ad indossare o utilizzare, probabilmente senza esserne coscienti, oggetti "arcobalen0", colori in quel contesto dalla forte connotazione pro-omosessuale: dagli ombrelli alle cinture, passando per cartelloni con messaggi pro-famiglia e in favore dei più deboli, ma con i colori della bandiera omosessuale nella sua grafica.

Family Day 2007: non solo al Primo Maggio il degrado per le stradeInfine, un piccolo appunto amaro sulla in-civiltà degli italiani, giovani o vecchi, di sinistra o di destra che siano. Per le strade attorno a Piazza San Giovanni, il degrado e la presenza di rifiuti e cartacce abbandonate ai cigli della strada erano uguali se non maggiori a quanto presente per il Concertone del Primo Maggio. Nel terreno attorno al palco e antistante alla chiesa, per terra era presente una vera e propria melma fatta d'acqua - che sgorgava da non si sa dove - e carta trasformata in poltiglia, che vagava per le strade finendo calpestata dalle persone. Una disattenzione all'ambiente e alla pulizia cittadina che mi sarei forse - tristemente - aspettato da parte dei giovani del primo maggio, ma non di certo da padri e madri di famiglia con figli al seguito, per i quali - mi spero - costruiscano nelle loro case un ambiente più pulito. Peccato: come per il Primo Maggio, una occasione persa per dimostrare la civiltà della popolazione italiana.

foto | 06blog

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: