Oggi a Roma: "SonicMandala, Arte visiva nel buio". Visitatori diventano co-creatori dell'opera

foto007.jpg
"Un approccio alchemico alla materia sonora": così viene presentata una particolare performance che avrà luogo oggi nella Sala Santa Rita. Si chiama "SonicMandala, Arte visiva nel buio", ed è una creazione di Marco Guglielmi.

Si tratta di una sorta di evento interattivo in cui i partecipanti vengono immersi nel buio con l'ausilio di mascherine, adagiati a terra, isolati da qualunque distrazione fisica.

A quel punto gli stessi corpi, come illustrato dagli organizzatori, "costituiscono uno schermo attraverso cui il mandala generato per esafonia si propaga per risonanza".

Di fatto sarà un'opera artistica in cui il creatore Marco Guglielmi sarà supportato dallo stesso pubblico, che in questo caso partecipa attivamente diventando co-creatore della performance.

L'ingresso è gratuito e la performance, che vedrà parte attiva gli stessi visitatori, avrà inizio alle 18, con tre fasi distinte di circa 25 minuti, seguiti da altrettanti minuti di "decompressione" sul posto. Si potrà partecipare ad una, due o a tutte le tre fasi (dunque alle ore 18, 19 o 20). L'ingresso non è consentito a sessione iniziata.

Location dell'evento è la Sala Santa Rita, lo spazio polifunzionale dell'Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, in via Montanara (ad. Piazza Campitelli).

Alcune note biografie dell'autore della performance:

ReImmortal (Marco Guglielmi) nasce nel 1967 a Roma. Dopo trent'anni di professione nel campo del sound design e della ricerca sperimentale sul suono, si concentra nell'ultimo decennio sulle possibilità offerte dalla videoart creando installazioni visive, sonore e performative di forte impatto e di linguaggio concettuale, ponendosi come un riferimento per l'estrema avanguardia.

  • shares
  • Mail