Roma: nuove intitolazioni per una strada e tre giardini

La Giunta Capitolina ha approvato l'intitolazione di quattro spazi cittadini, dedicandoli a a personalità che "hanno donato in forme diverse il proprio contributo" a Roma.

All'interno di Villa Borghese, nei pressi di viale degli Ippocastani è stato istituito largo Gioacchino Ersoch: si tratta dell'architetto del Comune di Roma (1815-1902), autore della fontana con l’orologio e della vicina Casina a Villa Borghese, oltre che progettista del Mattatoio di Testaccio (in alto alcuni dei suoi lavori).

Dopo una lunga attesa, è stato intitolato a Marie Anne Erize: desaparecida (1952-1976) il parco tra via Aspertini e via Tor Bella Monica, nel VI Municipio. Così il Comune sintetizza la storia della donna: "Erize, ex modella argentina, si dedicò all’aiuto degli immigrati. Nel 1973 diviene attivista nel movimento dei Montoneros. Con il colpo di stato del ‘76 fu sequestrata e scomparve. Nel 2000 il principale imputato dell’assassinio, l’ex maggiore Jorge Olivera, fu bloccato a Roma".

I giardini antistanti il Parco di Santa Maria della Pietà sono intitolati adesso a Massimo Urbani, uno dei più grandi jazzisti italiani, scomparso nel '93, che a Monte Mario è nato e vissuto.

Sempre in zona Monte Mario, il parco di via Castagnola è stato intitolato a Guido Gori e Antonio Righi: partigiani eroi della Resistenza. Si ricordano così i due partigiani che il 26 ottobre del 1943 proprio in quella zona furono trucidati a colpi di mitra.

  • shares
  • Mail