Terremoto 18 gennaio 2017, la situazione a Roma. Metro A-B-B1 chiuse, alcune scuole ed edifici evacuati

Roma ha avvertito chiaramente le tre forti scosse di terremoto che hanno avuto epicentro in Abruzzo, nell'aquilano, a pochi chilometri dal confine con il Lazio.

Al momento non risultano danni nella capitale anche se i disagi sono tanti, così come sono diverse le evacuazioni che sono state rese necessarie per evitare rischi ed effettuare i dovuti controlli.

La metro di Roma è chiusa per controlli nelle linee A, B e B1. "Verifiche tecniche dopo il sisma", fanno sapere da Atac. Attivi i bus sostitutivi.

Diverse le scuole che sono state evacuate dopo la terza scossa avvertita in mattinata, tra queste il Montale.


Molti gli edifici evacuati precauzionalmente:


Sospese le visite turistiche al Quirinale:


La sindaca Raggi ha convocato una riunione del Centro Operativo Comunale (COC). Questa la nota del Campidoglio:


Dopo le scosse di terremoto che questa mattina hanno colpito il Centro Italia, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha convocato d’urgenza una riunione del Centro Operativo Comunale (COC). Disposte anche le indagini speditive per la verifica delle condizioni degli edifici pubblici e delle scuole. Le pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale stanno effettuando verifiche sul territorio comunale.

  • shares
  • Mail